Skip to content
Mia selezione

K34 – Su e giù per il Dobrča
Un percorso fisicamente molto impegnativo, uno dei più lunghi ma anche uno dei più interessanti di Tržič

Non solo gli alpinisti, ma anche i ciclisti e i parapendisti che si lanciano dalle pendici meridionali in cerca della termica ideale, conoscono bene il Dobrča. Anche se questa volta non lo scaleremo, ci gireremo intorno e alla fine del percorso potremmo vantarci di aver superato 1300 m di dislivello.

PERCORSO

Tržič–Podljubelj–alpe Preval–Poljška planina–Begunje na Gorenjskem–Hudi graben–Tržič

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Il punto di partenza per le escursioni in bicicletta è nel centro città, di fronte alla stazione degli autobus di Tržič. È possibile parcheggiare le autovetture  nei parcheggi pubblici (parcheggi vicino al Comune di Tržič, in via Predilniška cesta all'ingresso della città-BPT, presso l’arena sportiva – Dvorana tržiških olimpijcev, dietro al Mošenik ecc.).

A Tržič attraversiamo il centro città verso nord in direzione di Podljubelj. All'incrocio in cima alla salita, dove la strada principale inizia a scendere verso Ravne, continuiamo a destra verso Podljubelj. Oltrepassiamo la centrale idroelettrica HPP Mošenik e attraversiamo il cavalcavia sopra la strada principale verso Podjubelj e attraversiamo il paese. Su una strada secondaria continuiamo passando per il Bistrò Školjka fino ad arrivare a Lajba, dove prima di un grande ristorante abbandonato giriamo a sinistra attraversando il cavalcavia sopra la strada principale. Seguiamo la strada sterrata che passando per le case ci conduce prima in discesa e poi, dopo 250 m, verso l’inizio di una salita verso l’alpe Preval. Nella parte inferiore ci troviamo nell’area dell’ex miniera del cinabro – minerale del mercurio. La si può visitare attraverso la Galleria di Anton previo appuntamento presso il TPIC di Tržič. Davanti a noi c’è una salita di 4.4 km con 550 m di dislivello, che per fortuna attraversa una valle abbastanza ombrosa. Ad un’altitudine di 1.240 m, quando la strada attraversa il letto del fiume e diventa pianeggiante non dobbiamo perdere la svolta a destra che è in salita ripida, perché questa pista forestale ci condurrà fino all’alpe Preval.

Rinfreschiamoci e riposiamoci con una bellissima vista sul Begunjiščica sopra di noi, sul Košuta verso est e sulle Alpi Giulie verso ovest.

Proseguiamo lungo una strada non ben tenuta, ci aspettano altri 100 metri di salita fino alla sorgente del Roža, quindi una ripida discesa verso l’alpe Planinca. Qui, all'incrocio, giriamo a destra verso l’alpe Poljška planina. Una pista forestale ci porta lungo la cresta montuosa, che si trasforma in un sentiero molto bello e inizia a scendere a valle Završnica. Solo gli ultimi 200 m del percorso sono abbastanza ripidi e tecnicamente piuttosto impegnativi, quindi preferiamo scendere dalla bici e continuare a passo d’uomo. Sulla sella di Kališče raggiungiamo la strada.

Qui abbiamo tre opzioni: la variante base ci porta direttamente in discesa verso Begunje, il primo tratto è la parte peggiore ad essere transitabile (cca. 800 m).

Una discesa facile verso la valle Završnica 34a: la strada in discesa a sinistra è bella e tecnicamente non impegnativa ma alquanto più lunga – fino a Begunje arriviamo attraverso la valle Završnica e ritorniamo attraverso Žirovnica.

Discesa più impegnativa 34b oltre il monte Smokuški vrh: continuiamo su per la strada, dopo una breve salita raggiungiamo la fine di essa, svoltiamo a destra lungo un sentiero più piccolo verso Smokuški vrh. Gli ultimi 150 metri sono troppo faticosi per salire in bici, ma ne vale la pena salire a piedi, poiché la vetta del Smokuški vrh offre una vista meravigliosa sul bacino di Radovljica, il Lago di Bled e le Alpi Giulie sullo sfondo. Scendiamo di nuovo e raggiungiamo la strada e proseguiamo a destra lungo la pista forestale. Dopo 300 m, la strada si dirama a destra, la seguiamo e scendiamo fino al punto panoramico nei pressi del rifugio di caccia e più avanti verso il rifugio Sankaška koča. Raggiunti la strada e la casa vacanza, prendiamo lo stretto sentiero sulla destra. Attenzione: a causa del sentiero stretto, della brecciolina e delle radici, questo tratto del percorso è molto impegnativo, più in basso segue una bella traversa. Per tutto il tempo scendiamo giù per il pendio verso destra e non ci lasciamo trarre in inganno dai sentieri che si diramano ripetutamente a sinistra verso la valle. La discesa termina su una piccola collina sopra lo Smokuč, dove ci prepariamo a tornare. Dopo la traversa svoltando a sinistra proseguiamo per altri 500 m passiamo attraverso i prati sopra il paese, quindi scendiamo lungo la strada verso Rodine e a sinistra verso Begunje.

A Begunje na Gorenjskem seguiamo la strada principale e le indicazioni per Tržič. Davanti a noi ci sono ancora 12 km di percorso, saliremo per circa 150 m e poi scenderemo attraverso Brezje pri Tržiču e Bistrica pri Tržiču tornando fino a Tržiča.

Cartine

  • Caravanche – parte centrale, 1:50 000, PZS
  • Stol, 1:25 000, PZS

Rules of the trail for mountain bikers

Odprimopoti.si


Please note: The content provided on this site is for informational purposes only. Paths, trails, and roads in natural areas are not signposted. Cycling is permitted on roads and forest roads unless explicitly prohibited. Cycling along logging skid trails, hiking trails, and other footpaths is prohibited unless explicitly allowed. Where cycling is prohibited, cyclists must dismount and continue on foot. Tracks in the .gpx format are for informational purposes only and are meant solely as an aid; they do not necessarily mean that cycling is allowed. Visitors cycle at their own risk.

Eventi nelle vicinanze:

Questo sito utilizza i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione del sito.
Questi cookie non interferiscono con la tua privacy. Più ...