Skip to content
Mia selezione

Korošica

L’alpe Korošica si trova sulle pendici sud-occidentali del Košutica, alto 1968 m, che dalla gente del posto viene chiamato anche Baba. L’alpe panoramica è una destinazione piacevole per una breve gita, soprattutto se ad attenderci c’è polenta e latte acido.

Dal parcheggio del monumento J'Accuse, saliamo a destra lungo la strada sterrata, lungo l'ex strada per Ljubelj, fino all’indicazione per l’alpe Korošica. I cartelli indicano verso destra, su un vecchio sentiero di frontiera o sentiero di caccia ben tenuto, che passando occasionalmente sui ripidi tornanti ci porta fino ad un punto panoramico da cui è possibile vedere il Sentiero di Born sull'altro lato della valle, che attraverso due tunnel conduce al monte Preval. Fermiamoci per un attimo e ascoltiamo i suoni della natura. Il sentiero dal quale vediamo occasionalmente lo Stol, il Vrtača e il Begunjščica ci conduce su una carrareccia, che seguiamo per alcune decine di metri. Il piacevole sentiero nel bosco diventa pianeggiante e lentamente raggiunge il limite superiore del bosco. Siamo già sull’alpe, dove d'estate siamo accolti dal suono dei campanacci dei bovini o dal nitrito dei cavalli. Svoltiamo verso destra. Presto arriviamo ad un incrocio dove scegliamo il sentiero verso destra (quello a sinistra conduce al rifugio Koča na Ljubelju e sul Košutica). Proseguiamo lungo un ampio sentiero che in 10 minuti ci porta al rifugio sul Korošica.

Sosta davanti al rifugio sul Korošica

Nella malga durante la stagione del pascolo, possiamo assaggiare il latte acido, la ricotta, il maslovnek o la polenta. Sediamoci e godiamo la vista sul Kramarica, sul Košutica, sul Veliki vrh na Košuti, sul Begunjščica, sul Vrtača e sullo Stol (la vetta più alta delle Caravanche).

Ritorniamo al punto di partenza lungo un altro sentiero. Dalla malga scendiamo fino al recinto, che non dimentichiamo di chiudere dopo il nostro passaggio. Attraverso il prato, dove possiamo raccogliere erbe per il tè alpino, che possiamo bere in inverno, scendiamo fino alla carrareccia e proseguiamo dritti. In alcuni punti, la carrareccia lungo la quale il pastore porta tutto il necessario per soggiornare per tre mesi in montagna, scende molto ripidamente. Arrivati ad un’ampia radura, giriamo bruscamente a destra e presto arriviamo fino a una grande roccia rotolata qua da chissà quanto tempo. È effettivamente sostenuta da un minuto abete rosso? Dopo alcune curve dalle pendici meridionali del Košutica passiamo alle pendici settentrionali del Košuta, a ghiaioni parzialmente ricoperti di vegetazione. Attraversiamo il ponte e siamo già sulla strada forestale, che conduce alla strada principale Tržič-Ljubelj. Ma noi giriamo a destra sul sentiero che conduce al nostro punto di partenza.

Cartine:

  • Karavanke-parte centrale 1:50 000, PZS
  • Storžič - Košuta 1:25 000, PZS
Questo sito utilizza i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione del sito.
Questi cookie non interferiscono con la tua privacy. Più ...