Skip to content
Mia selezione

Via Alpina – itinerario viola

La rete di itinerari escursionistici Via Alpina collega 8 Paesi dell’arco alpino: l’Austria, la Francia, l’Italia, il Liechtenstein, il Principato di Monaco, la Germania, la Slovenia e la Svizzera. Attraverso la Slovenia corrono l’itinerario rosso e quello viola. Quest’ultimo, costituito da 66 tappe, tocca tre Paesi: l’Austria, la Slovenia e la Germania. Generalmente si sviluppano su terreni facili, ma per tutti coloro che invece desiderassero delle salite più impegnative, ci sono innumerevoli possibilità nelle quattro tappe che attraversano il Comune di Tržič.

4 tappe, 15 ore e 55 minuti di camminata moderata, 42,6 chilometri di sentieri panoramici

La Via Alpina è uno dei sentieri alpini e in Slovenia viene segnalato con il segnavia di Knafelc, il sentiero è inoltre dotato di targhette “Via Alpina” e in aggiunta un pannello informativo è stato posto alla fine di ogni tappa. La direzione di marcia è a scelta libera, noi inizieremo da ovest.

DI TAPPA IN TAPPA

Roblekov dom - Koča na Dobrči

Distanza: 8,1 km, tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti.

Questa tappa inizia dal rifugio Roblekov dom sotto il Begunjščica (1657 m) e conduce attraverso il versante meridionale del Begunjščica verso est. Il percorso offre una splendida vista sul bacino di Lubiana, su Bled e sulle Alpi Giulie. Segue una moderata discesa fino a valle Preval, dove d'estate ci si può rinfrescare con il cibo di montagna. Il sentiero prosegue lungo il Sentiero alpino sloveno fino ad arrivare a Podgorska Planina, da dove coloro che avranno una buona forma fisica potranno risalire fino alla cima del Dobrča (1634m), mentre gli altri termineranno la tappa presso il rifugio Koča na Dobrči (1478 m).

Attrazioni: Il Dobrča è la cima occidentale più estrema delle Alpi di Kamnik e della Savinja.

Rifugio sul Dobrča - Tržič

Distanza: 8,1 km, tempo di percorrenza: 2 ore e 30 minuti.

Dal rifugio sul Dobrča si scende nella valle di Mošenik e Tržiška Bistrica. Il sentiero attraversa l’alpe Lešanska planina, dove ci si può fermare un attimo e guardare ad est, che corrisponde alle prossime due tappe del percorso. A nord si trova il crinale montuoso del Košuta, sono ben visibili lo Stegovnik, lo Javornik e lo Storžič, e sotto a questi la valle glaciale, la Lomska dolina.

La discesa continua verso l’alpe Bistriška planina, dove si deve prestare attenzione all'altezza dell’incrocio nella parte meridionale della montagna. Si rimane sulla sinistra. Si scende nella valle del Mošenik, si attraversa il bosco fino al prato e si prosegue oltre la fattoria verso Tržič, che è la meta della seconda tappa.

Tržič – Rifugio sotto lo Storžič

Distanza: 9,5 km, tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti.

Nella tappa precedente, siamo scesi dalle vette panoramiche alla civiltà, ma oggi davanti a noi c’è una salita più impegnativa in un ambiente naturale magnificamente preservato. Dal centro di Tržič, si sale lungo il crinale del Mala e del Velika Mizica fino al rifugio sul Kriška gora (1471 m). Vale la pena fare una sosta per uno spuntino e godersi una bella vista sul bacino di Lubiana. Sopra il Kriška gora, con il bel tempo, oltre ai gracchi alpini si possono ammirare i numerosi parapendisti nelle aree di decollo sul Kriška gora e sotto di esso.

Guardano verso est si viene ispirati a continuare il percorso verso il Tolsti vrh. Ci stiamo avvicinando all’imponente monte Storzič, ai piedi del quale si trova la tappa odierna. Al rifugio Planinski dom pod Storžičem (1123 m), coloro che hanno una forma fisica più resistente potranno continuare la salita attraverso il Psica fino allo Storžič e scendere nella valle di Lom attraverso lo Žrela, ma il percorso è molto impegnativo. La maggior parte degli escursionisti preferisce quindi optare per il percorso attraverso il Mala Poljana e l’alpe Jesenje. Al rifugio Dom pod Storžičem è il momento di fare una pausa e consumare un delizioso pasto caldo che vi verrà preparato con cura dal custode.

Rifugio sotto lo Storžič - Zgornje Jezersko

Distanza: 16,9 km, tempo di percorrenza: 4 ore e 25 minuti.

Attraverso il bosco, attraverso radure e prati, saliamo prima sull’alpe di Javornik. Sulla destra sopra di noi c'è il Veliki Javornik ovvero il Ženiklovec, dove un tempo si trovava una piccola pista sciistica, ma che oggi è un paradiso dello scialpinismo.

Per un breve tratto seguiamo la strada per poi girare a sinistra in corrispondenza di una curva a gomito e tenendoci a destra prendiamo il sentiero che conduce attraverso una radura verso lo Stegovnik. Lo Stegovnik (1692 m) è una cresta alpina panoramica tra il Košuta e lo Storžič, che vanta le rocce più antiche dell'area di Tržič. La salita è in parte impegnativa ed in parte interessante, considerato che il percorso passa attraverso una scala lungo una finestra naturale ossia una grotta doppia. Dalla cima ci separa solo una salita abbastanza ripida lungo un solco.

Attraversiamo la cresta verso nord-est e scendiamo sull’alpe Fevča e proseguiamo oltre la sella di Močnik (Močnikovo sedlo) verso l’insediamento di Spodnje Jezersko. Ci vogliono altri 25 minuti per raggiungere Zgornje Jezersko, principalmente su strada asfaltata.

Questo sito utilizza i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione del sito.
Questi cookie non interferiscono con la tua privacy. Più ...